Передачі українською мовою виходять у середу з 08:00 до 09:00
Image and video hosting by TinyPic

L'UCRAINA E' AI CONFINI СON L'UNIONE EUROPEA E NON AI CONFINI CON L'EUROPA! 
УКРАЇНА - ЦЕ ЄВРОПА І МЕЖУЄ З ЄС, А НЕ ЗНАХОДИТЬСЯ НА МЕЖІ З ЄВРОПОЮ!










Неділя, 17.12.2017, 10:10









Неділя, 17.12.2017, 10:10

ЄВРОІНТЕГРАЦІЯ
НАВІГАЦІЯ
TICKET online
КОРИСНІ ПОСИЛАННЯ
FRIENDS&PARTNERS
СТАТИСТИКА
UniCredit інформує
СОЦІАЛЬНА РЕКЛАМА
ТРУДОВА МІГРАЦІЯ
НАША КНОПКА

АКТУАЛЬНІ ВІДЕО
Вхід

Головна » 2014 » Січень » 26 » Liberato a Kyiv Mykhailo Havryliuk vittima di torture del “Bèrkut”
13:06
Liberato a Kyiv Mykhailo Havryliuk vittima di torture del “Bèrkut”


Mykhailo Havryliuk e Andrìy Parubiy durante la conferenza stampa 
Foto di Oksana Denysova

Nei giorni scorsi su Youtube è apparso un video in cui si vedono i miliziani del corpo speciale "Bèrkut” dopo la cattura di un manifestante pro UE. Dopo aver ricevuto diverse manganellate, è stato spogliato e i suoi bulli si sono messi a scattale le foto di lui nudo al freddo. Sul corpo dell'uomo, soprattutto sulla schiena, si vedono enormi lividi. Queste immagini hanno fatto il giro del mondo. Ora Mykhailo Havryliuk è libero. Dopo la sua liberazione l'attivista del Maidan durante una conferenza stampa di ieri ha raccontato ai media i dettagli della sua cattura e "l'intrattenimento" dei miliziani del corpo speciale Bèrkut. «Quando mi hanno portato in commisariato, i miliziani mi hanno buttato a terra e poi mettendomi i piedi in testa si facevano le foto»- ha dichiarato ai media l'attivista pro UE.

La sua liberazione è avvenuta ieri grazie all'operazione dei membri dell'Associazione Nazionale degli ex ufficiali dell'esercito che all'epoca combattevano in Afghanistan e partecipavano in diverse missioni di pace dell'ONU assieme agli attivisti dell'AutoMaidan (è un gruppo indipendente di automobilisti che fa parte dei manifestanti pro UE e sono per l'integrazione dell'Ucraina nell'UE, contro la violenza del governo, contro l'illegalità e la limitazione delle libertà civili imposte dal regime - ndr ).

«Durante l'improvviso attacco della milizia, racconta Havryliuk, io ho cominciato a ritirarmi per ultimo, perché trascinavo un manifestante ferito che è finito a terra a causa di scoppio di una granata che la milizia lanciava contro di noi per disperderci. Così mi hanno catturato, trascinato a lungo per terra e alla fine manganellato a turno. Picchiavano tutti e a turno con una crudeltà inaudita, e poi m'hanno spogliato e si sono messi a fare le riprese video e scattare le foto di me nudo al freddo. Dopo di che m'hanno portato in commisariato. Durante il trasporto i miliziani continuavano a picchiarmi finché non sono svenuto. Al commisariato mi hanno buttato adosso un paio di secchi d'acqua, e poi, vedendomi, ripreso, si sono messi a totrutarmi ancora. Quando si sono stancati di me, hanno cominciato a tagliarmi i capelli con un coltello. Poi, vedendomi cadere a terra tutto coperto di sangue, mi hanno trascinato in un cellulare e portato all'ospedale. Dopo un'ora dal mio arrivo in ospedale, sono venuti a cercarmi i nostri "afghani”, che mi hanno portato via. All'uscita dall'ospedale c'erano i compagni dell'AutoMaidan che mi hanno portato via. Se non mi avessero portato via, la milizia mi avrebbe ucciso e poi il mio corpo avrebbero trovato in qualche bosco chissa dopo quanti giorni» - ha detto Havryliuk.

Alle domande dei giornalisti sul suo stato di salute Havryliuk ha detto che «ora non mi sento molto bene, ma l'umore è quello di un combattente. Io sono un cosacco e avverto i miliziani che sono dall'altra parte delle barricate: i cosacchi si aiutano e in difficoltà non abbandonano mai. La vendetta per i nostri compagni, i giovani ragazzi che voi avete ucciso, sarà terribile!»

Video shock che ha fatto il giro del mondo:
 
 
Переглядів: 208 | Додав: Правознавець
Всього коментарів: 0
Додавати коментарі можуть лише зареєстровані користувачі.
[ Реєстрація | Вхід ]

Ми не співпрацюємо з українофобними, расистськими, порнографічними, піратськими та іншими аморальними сайтами. Відповідальність за достовірність фактів, цитат та інших відомостей, у тому числі і малюнків до статтей, у розділі новин, несуть автори публікацій, що містять гіперпосилання на джерело. Будь-яке копiювання, публiкацiя, передрук чи наступне поширення iнформацiї, що мiстить посилання на Інформаційне агентство УНІАН, суворо забороняється. При передруку наших матеріалів посилання (для Інтернету - гіперпосилання) на italawguide.at.ua обов’язкове.
Всі права застережено © 2010-2017